Via Appia Antica - San Giovanni in Laterano | Turismo Roma
Vivere Roma, scoprire Roma
Servizi turistici e offerta culturale
060608
Il tuo viaggio su misura

Social Block

You are here

Via Appia Antica - San Giovanni in Laterano

Pagina di snodo Tassonomia
San Giovanni in Laterano
Piazza di San Giovanni in Laterano

La Papale arcibasilica maggiore cattedrale arcipretale del Santissimo Salvatore e dei Santi Giovanni Battista ed Evangelista in Laterano, meglio nota come Basilica di San Giovanni

 [...]
Santi Quattro Coronati - Facciata e cortili
Via dei Santi Quattro, 20

Una fortezza medievale al centro di Roma.

Casa del Jazz
Viale di Porta Ardeatina, 55

La Casa del Jazz, un posto unico in Europa  nel cuore di Roma!

Chiesa di San Nicola - Castrum Caetani ph. Parco Archeologico dell'Appia Antica Official Facebook
Via Appia Antica, 161

La storia di questo monumento risale agli inizi del 1300, quando, grazie all’intercessione di Papa Bonifacio VIII, la nobile famiglia Caetani acquistò una vasta te

 [...]
Mausoleo di Cecilia Metella
Via Appia Antica, 161

Con la sua imponenza e la sua eleganza, il Mausoleo di Cecilia Metella può essere considerato uno dei monumenti simbolo della via Appia antica.

Parco della Caffarella
Via della Caffarella

Parte integrante del Parco Regionale dell'Appia Antica, ne costituisce l'accesso

 [...]
Monumenti - Porta S. Sebastiano © Tono Labra _ AGF
Via di Porta San Sebastiano, 18

Chiamata in origine Porta Appia perché attraversata dalla via omonima, Porta San Sebastiano è la più grande porta tra quelle aperte nelle

 [...]
Appia Antica
Via Appia Antica

Situata all’interno dell’omonimo parco, via Appia Antica, con i suoi 2300 anni di storia, custodisce un patrimonio storico, archeologico e architettonico unico al mondo.

Il quadrante della città che comprende via Appia Antica e lo storico quartiere di San Giovanni in Laterano ospita punti di interesse storico-culturali di grande importanza.

Via Appia Antica, con i suoi 2300 anni di storia, custodisce un patrimonio archeologico e architettonico unico al mondo che rende il passeggiare o l’andare in bicicletta tra le sue straordinarie testimonianze un’esperienza indimenticabile.

San Giovanni in Laterano, invece, fonde il suo lato di quartiere moderno, ottimamente servito dalla rete del trasporto cittadino e da proposte competitive per lo shopping e il food più tradizionale o innovativo, con il suo lato più affascinante fatto di dimore nobili e antichità. Sintesi emblematica di questa suggestiva fusione tra archeologia e tecnologia è la stazione-museo della Metro C San Giovanni che merita assolutamente una visita.

Il tracciato di via Appia Antica raggiungeva il porto di Brindisi per avere un collegamento diretto con la Grecia, l’Oriente e l’Egitto, per le spedizioni militari, i viaggi e i commerci. Questo fece della via Appia Antica la “Regina viarum” (la regina delle strade), la strada più importante dell’epoca romana.

Oggi, i primi chilometri non sono più visibili, ma dall’incrocio con via Ardeatina, in corrispondenza della chiesa del “Domine, quo vadis?” ha inizio un lungo rettilineo ai cui lati si trovano centinaia di antichi monumenti funerari e una rigogliosa campagna disseminata di grandi ville patrizie. Via Appia Antica era molto frequentata anche dai pellegrini che venivano a Roma per visitare e pregare nei santuari cristiani, sorti al di fuori delle mura cittadine nei pressi delle catacombe.

Via Appia Antica inizia subito dopo Porta San Sebastiano e, sul suo percorso, si trovano importanti monumenti come il famoso Mausoleo di Cecilia Metella, il Ninfeo della Villa dei Quintili, la Chiesa medioevale di San Nicola (Castrum Caetani), la catacomba di San Sebastiano e quella di San Callisto.

Tra il Seicento e l’Ottocento, via Appia Antica fu testimone del cosiddetto Grand Tour, il viaggio in Italia che i figli dell’aristocrazia europea compivano per imparare a essere dei veri gentiluomini. Una delle tappe irrinunciabili era proprio Roma dove i giovani si recavano per visitare le rovine antiche e acquistare opere d’arte e graziosi souvenir.

A metà Ottocento, divenne una suggestiva passeggiata durante la quale ci si poteva rilassare ammirandone i monumenti,.come in un incomparabile museo a cielo aperto.

Nel quartiere di San Giovanni, si trova la Cattedrale di Roma, la splendida Basilica di San Giovanni in Laterano, con il Palazzo Lateranense e, proprio di fronte, la Scala Santa con il Sancta Sanctorum, la cappella dei Papi nella quale si venera l’immagine del SS. Salvatore, e la Scala stessa che, secondo un’antica tradizione cristiana, nel 326 fu trasportata da Gerusalemme a Roma dal pretorio di Pilato per volere di da Sant’Elena, imperatrice madre di Costantino. Secondo la medesima tradizione, i 28 gradini che la formano sarebbero gli stessi che Gesù salì più volte il giorno della sua condanna a morte nel palazzo di Ponzio Pilato.

Nella piazza principale antistante la Basilica, ogni Primo maggio, si tiene il famoso concerto, che vede alternarsi sul palco famosi musicisti italiani e internazionali.

Poco oltre Porta San Giovanni, invece, inizia una delle principali vie dello shopping della Capitale, via Appia Nuova, con i suoi negozi per tutti i gusti e tutte le tasche. Potete fare, invece, degli ottimi affari nell’animato mercato di abbigliamento di via Sannio, aperto tutte le mattine, tranne la domenica.

Poco distante dalla Basilica di San Giovanni, potete visitare altri monumenti, chiese e luoghi di interesse di grande pregio. Tra questi: la Basilica di Santa Croce in Gerusalemme, che custodisce le reliquie della Croce portate a Roma da Sant’Elena; le Case Romane del Celio sotto la basilica dei Santi Giovanni e Paolo, straordinario complesso abitativo che racchiude oltre quattro secoli di storia e testimonia il passaggio e la convivenza tra paganesimo e cristianesimo; Villa Celimontana, graziosa area verde nel cuore di Roma sorta su un sito di età flavia e traianea e luogo ideale per colazioni all’aperto e passeggiate; la Basilica di San Clemente composta di due chiese sovrapposte sorte sopra costruzioni romane dell'età repubblicana e sui resti di un tempio del dio Mitra; la chiesa di Santo Stefano Rotondo, la più antica e suggestiva chiesa a pianta circolare di Roma; la casa-museo dove visse il grande attore Alberto Sordi; per gli appassionati delle sette note, invece, nei pressi di Porta San Sebastiano di trova la Casa del Jazz, luogo suggestivo dove ascoltare musica immersi nel verde.

Node Json Quartieri Block

Mappa interattiva

Scegli eventi e i servizi nelle vicinanze

Le tue utility