Pigneto - San Lorenzo | Turismo Roma
Vivere Roma, scoprire Roma
Servizi turistici e offerta culturale
060608
Il tuo viaggio su misura

Social Block

You are here

Pigneto - San Lorenzo

Pagina di snodo Tassonomia
 Cimitero Monumentale del Verano
Piazzale del Verano, 1

Esteso su un area di circa 83 ettari, il cimitero monumentale del Verano deriva il suo nome dall’antico campo dei Verani, gens senatoria di età repubblicana.

 [...]
Fondazione Pastificio Cerere
Via degli Ausoni, 7

Punto di riferimento dell’arte contemporanea, la fondazione nasce nel 2004 da un’idea di Flavio Misciatelli per rendere fruibile a tutti l’enorme patrimonio di conoscenza e creatività che anima la

 [...]
Il mercato di San Lorenzo e il campanile dell'Immacolata

Se vi trovate a passare in piazza dell’Immacolata a San Lorenzo, fate un salto nella chiesa di Santa Maria Immacolata e San Giovanni Berchmans.

Un’area urbana a forma di triangolo che si estende da piazzale Labicano tra le vie Prenestina, Casilina e dell’Acqua Bullicante.

Il nome del borgo, Pigneto, è dovuto alla presenza di una lunga fila di pini, piantati dalla famiglia Caballini, posti lungo il muraglione della settecentesca villa Serventi.

Amato dal regista Pasolini, che lo scelse come location del suo primo film “Accattone”, negli ultimi anni, ha subito una notevole evoluzione trasformandosi da quartiere popolare e proletario, della prima periferia romana, in quartiere culturalmente e artisticamente vivo. L’area pedonale all’inizio di via del Pigneto da qualche anno è diventata un punto focale della movida romana.

Ps. Ogni quarta domenica del mese l’isola pedonale di via del Pigneto viene animata da un singolare mercatino, in cui ogni cittadino, se desidera, può proporre in vendira i propri oggetti dimenticati nella polvere delle cantine e rispolverarti per l’occasione.

Situato al di fuori dei circuiti strettamente turistici, San Lorenzo è un quartiere molto vivace, dal sapore un po’ bohemien. Le luci dei locali, le botteghe artigianali e gli studi degli artisti lo rendono una zona vitale della città: nata come area proletaria (caratteristiche le case a ballatoio destinate in passato ai più poveri), è sempre stata un universo a sé, un piccolo paese dove la gente ama vivere le strade e le piazze di notte e di giorno. Oggi è il quartiere degli universitari, una sorta di Village newyorkese dove si vive a misura d’uomo.

Node Json Quartieri Block

Mappa interattiva

Scegli eventi e i servizi nelle vicinanze

Le tue utility