Museo Nazionale di Castel Sant'Angelo | Turismo Roma
Vivere Roma, scoprire Roma
Servizi turistici e offerta culturale
060608
Il tuo viaggio su misura

Social Block

You are here

Museo Nazionale di Castel Sant'Angelo

Museo Nazionale di Castel Sant'Angelo
Museo Nazionale di Castel Sant'Angelo
Museo Nazionale di Castel Sant'Angelo
Museo Nazionale di Castel Sant'Angelo
Museo Nazionale di Castel Sant'Angelo

Poco lontano dalla Basilica di San Pietro, al termine di Ponte Sant’Angelo, sulla sponda destra del Tevere si erge imponente Castel Sant’Angelo.

Il Mausoleo, voluto e probabilmente ideato da Adriano come tomba per se stesso  e per i suoi successori,  fu realizzato inizialmente dall’architetto Demetriano intorno al 123 e terminato un anno dopo la morte dell’imperatore da Antonino Pio. Dal 1925 è la sede del Museo Nazionale di Castel S. Angelo ed ospita collezioni di arte e storia nonché cimeli dell’Esercito Italiano in una cornice monumentale restaurata per l’occasione.

La storia complessa e stratificata del monumento, riconducibile dunque ai tre nuclei principali costituiti dalle vestigia romane del mausoleo imperiale, dal castello fortificato e dagli appartamenti papali, costituisce ad un tempo sostanza e cornice del percorso espositivo che vanta collezioni eterogenee di sculture, dipinti, reperti marmorei, armi, mobili ed oggetti di varia provenienza, in parte recuperati nello scavo della rampa elicoidale del mausoleo, in parte ceduti dal Museo Nazionale Romano delle Terme di Diocleziano e dal disciolto Museo Artistico Industriale, in parte acquisito sul mercato antiquario e a seguito delle mostre allestite per celebrare l’Esposizione Universale del 1911.

In alcuni periodi dell’anno è possibile percorrere il famoso “Passetto” o er Corridore (il Corridoio), di Borgo: un passaggio sopraelevato e fortificato che collega il Vaticano con Castel Sant'Angelo, passando sulle Mura Vaticane. Con questo passaggio, che portava dal Castello direttamente dai Palazzi Vaticani, si voleva permettere al capo della Chiesa di rifugiarsi in caso di necessità dentro al Castello ed allo stesso tempo avere un bastione che permettesse un miglior controllo del Rione.

L’importanza strategica del Passetto emerse maggiormente nei periodi più oscuri e dolorosi per Roma e per la Chiesa stessa. Infatti di esso si servì Alessandro VI Borgia quando nell’anno 1494 lo percorse per trovare rifugio nel Castello durante l'invasione di Roma ad opera delle milizie di Carlo VIII di Francia. Nel 1527, poi  il Passetto fu utilizzato come via di fuga anche dal pontefice Clemente VII Medici (1523-1534) che si rifugiò a Castello durante il Sacco di Roma perpetrato dai Lanzichenecchi di Carlo VIII. E' questa l'ultima grande impresa legata al Passetto, che con la fine del Cinquecento vede tramontare la sua funzione difensiva.

CURIOSITA’ Nel 1527 Papa Clemente VII si lasciò crescere la barba in segno di lutto per la sciagura che stava colpendo Roma; si dice però che in realtà il suo intento fosse quello di rendersi irriconoscibile per un’eventuale fuga. Dopo di lui fino a Paolo V tutti i papi portarono la barba.

Ti potrebbe interessare anche

Isola Tiberina

Isola Tiberina
Isola Tiberina
Monumenti
Share Condividi

Il Tevere

Il Tevere
Il Tevere

Secondo la leggenda, la storia di Roma comincia proprio da qui

Informazioni

Indirizzo 
POINT (12.4663838 41.9025166)
Orari 

Musei e luoghi della cultura sono tenuti a rispettare le indicazioni contenute nelle misure per il contenimento COVID.
Per gli orari e le modalità di visita consultare il sito ufficiale.

Aperto da martedì a domenica ore 9,00 – 19,30 (ultimo ingresso ore 18,30)
Prenotazione ingressi tramite Gebart: https://www.gebart.it/musei/museo-nazionale-di-castel-santangelo
Da martedì 31 agosto è possibile prenotare i biglietti fino al giorno antecedente alla visita. L’ingresso senza precedente prenotazione sarà consentito nei limiti della disponibilità della fascia oraria di riferimento (Attenzione: prevede un diritto di prevendita di 1 euro. La prenotazione non garantisce l’accesso prioritario al museo).
Il Museo Nazionale di Castel Sant' Angelo è visitabile secondo le seguenti fasce orarie di un'ora e mezza ciascuna:
9.00-10.30
10.30-12.00
12.00-13.30
13.30-15.00
15.00-16.30
16.30-18.00
18.00-19.30 (ultimo ingresso alle ore 18.30)
tel. 06 32810  –  il numero è attivo dal lunedì al venerdì, dalle 9.30 alle 18.00
Max 220 persone a fascia oraria.
Obbligo di visita di non più di un'ora e mezza.

Contatti 
Acquisto online: 
www.gebart.it/musei/museo-nazionale-di-castel-santangelo
Email: 
dms-rm@beniculturali.it
Email: 
prenotazioni per gruppi info@tosc.it
Facebook: 
www.facebook.com/MuseoCastelSantAngelo
Prenotazione telefonica: 
06 32810
Sito web: 
http://castelsantangelo.beniculturali.it
Sito web: 
www.direzionemuseistataliroma.beniculturali.it/istituti/museo-nazionale-di-castel-santangelo-2
Telefono: 
06 6819111
Servizi 
Bar
Biblioteca
Libreria
Visite guidate
Share Condividi

Location

Museo Nazionale di Castel Sant'Angelo, Lungotevere Castello, 50
Lungotevere Castello, 50
41° 54' 9.0612" N, 12° 27' 58.9824" E

Per conoscere tutti servizi sull'accessibilità visita la sezione Roma accessibile.

Media gallery

Media gallery
Museo Nazionale di Castel Sant'AngeloMuseo Nazionale di Castel Sant'AngeloMuseo Nazionale di Castel Sant'AngeloMuseo Nazionale di Castel Sant'Angelo

Node Json Map Block

Mappa interattiva

Scegli eventi e i servizi nelle vicinanze

Le tue utility