Complesso Monumentale di San Michele a Ripa | Turismo Roma
Vivere Roma, scoprire Roma
Servizi turistici e offerta culturale
060608
Il tuo viaggio su misura

Social Block

You are here

Complesso Monumentale di San Michele a Ripa

Foto dgabap.beniculturali.it

Lungo più di 300 metri e con una superficie complessiva di oltre 25mila metri quadri, il gigantesco complesso architettonico che fiancheggia il Tevere, vicino a Porta Portese, fu edificato in fasi successive in circa centocinquanta anni a partire dalla fine del Seicento, soprattutto grazie all’interessamento dei pontefici Innocenzo XI, Innocenzo XII, Clemente XI e Clemente XII. Considerato per il suo carattere innovativo un modello esemplare di organizzazione per l’assistenza pubblica, il complesso fu avviato su progetto di Carlo Fontana e Mattia de’ Rossi tra il 1686 e il 1689, per volontà di papa Innocenzo XI, “l’apostolo della carità romana”, che mise a disposizioni proprietà e ricchezze della propria famiglia: l’edificio a quattro piani, con al centro l’attuale Cortile dei Ragazzi, accoglieva giovani abbandonati e vagabondi. Quattro anni dopo, papa Innocenzo XII estese il progetto anche agli anziani in difficoltà, proseguendo l’attività di assistenza dei giovani orfani e il loro avviamento verso una professione lavorativa. Il progetto comprendeva infatti alcune botteghe e un lanificio interno. In tempi successivi vennero poi istituite una scuola di belle arti e una scuola-officina di arazzi, che acquisterà grande fama come Arazzeria Albani (dal nome del papa fondatore Clemente XI) e che ha continuato a produrre arazzi fino al 1926.

L’iniziale programma costruttivo si ampliò così sempre di più, facendo del complesso un vero e proprio centro polifunzionale: nel 1704, papa Clemente XI fece aggiungere accanto all’ospedale, all’orfanotrofio e all’ospizio anche un carcere per i minorenni, fatto realizzare sempre su progetto di Carlo Fontana. Pochi anni dopo la struttura fu ulteriormente ampliata per realizzare due ospizi per donne e uomini anziani, un cortile destinato a servizi e una grande chiesa. Alla morte di Carlo Fontana (1714) la direzione dei lavori passò all’architetto Nicola Michetti, al quale si deve la realizzazione del prospetto sul Lungotevere. Con la costruzione del carcere femminile, progettato da Ferdinando Fuga per Clemente XII, di magazzini e caserme per la dogana, nel 1735 il complesso si poteva dire completato nell’aspetto che conosciamo oggi. Le ultime modifiche furono apportate da Pio VI nel 1790, con una nuova ala adibita a conservatorio delle zitelle. Il complesso comprendeva due chiese: l’antica Santa Maria del Buon Viaggio, frequentata dalla gente del porto fluviale, e la grande chiesa ideata da Carlo Fontana e completata solo nel 1835 da Luigi Poletti, con una pianta a croce greca in cui ciascun braccio era destinato a ospitare una delle classi degli assistiti: ragazzi, ragazze, vecchi e vecchie.

Con l’Unità d’Italia iniziò per il San Michele un inevitabile declino, con l’interruzione delle attività assistenziali, non più sostenute dai benefici papali. A eccezione della funzione carceraria, rimasta attiva fino al 1972, il resto dell’immobile restò praticamente abbandonato fino al 1969, quando venne acquisito dallo Stato e destinato a centro direzionale di attività pubbliche relative a beni culturali e ambientali. Oggi è sede dell’Istituto centrale per il Catalogo e la Documentazione, dell’Istituto superiore per la conservazione e il restauro e di uffici del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo.

Il complesso è stato utilizzato più volte come location di riprese cinematografiche e televisive. Uno degli ambienti più scenografici è la Sala dello Stenditoio, funzionale in origine all’Arazzeria. Qui venivano stesi, per far fissare i colori, gli arazzi realizzati dalla manifattura di Stato.

Informazioni

Indirizzo 
POINT (12.474056 41.884498)
Orari 

Aperto in occasione di eventi

Contatti 
Email: 
ic-cd@beniculturali.it
Sito web: 
https://dgabap.cultura.gov.it/complesso-monumentale-di-san-michele-a-ripa-grande
Telefono: 
06 67235220
Telefono: 
06 67234401
Share Condividi

Location

Complesso Monumentale di San Michele a Ripa, Via di San Michele, 25
Via di San Michele, 25
41° 53' 4.1928" N, 12° 28' 26.6016" E

Per conoscere tutti servizi sull'accessibilità visita la sezione Roma accessibile.

Media gallery

Node Json Map Block

Mappa interattiva

Scegli eventi e i servizi nelle vicinanze

Le tue utility