Il mondo salverà la bellezza? | Turismo Roma
Vivere Roma, scoprire Roma
Servizi turistici e offerta culturale
060608
Il tuo viaggio su misura

Social Block

You are here

Il mondo salverà la bellezza?

Il mondo salverà la bellezza?-Foto sito ufficiale dei Beni Culturali

La mostra che si apre a Castel Sant’Angelo riprende, rovesciando la famosa frase tratta dal romanzo “L’Idiota” di Fëdor DostoevskijLa bellezza salverà il mondo”.

L’esposizione infatti, mette in luce come la bellezza, intesa come tutta la produzione artistica e spirituale dell’uomo, un enorme patrimonio di cui siamo custodi, sia in costante pericolo. Da qui nasce l’importanza della salvaguardia di questo immenso bene comune, per goderne e poterlo tramandare alle generazioni future.

Da queste considerazioni è nata l’idea di questa mostra, che oltre ad essere un’esposizione di reperti recuperati dal Comando Tutela Patrimonio Culturale dell'Arma dei Carabinieri diretto dal Generale di Brigata Roberto Riccardi, presenta per la prima volta i sistemi di prevenzione e salvaguardia adottati dai Musei e dai luoghi della cultura di appartenenza statale, con il coordinamento della Direzione Generale Sicurezza del Patrimonio culturale del MIC.

La mostra è divisa in diverse sezioni, all’interno delle quali i visitatori vengono condotti attraverso storie di recuperi, salvaguardia e tutela presentate sia in modo narrativo che per immagini. 

Il materiale esposto comprende una quarantina di opere, tra cui diversi capolavori come un cratere a figure rosse del celebre ceramista greco Eufronio databile al V-IV sec. a. C. e una statua raffigurante l’Afrodite di Cnido, copia romana di originale greco del  I-II sec. d. C. Non mancano opere come “La Crocifissione” di Peter Brueghel il Giovane, la “Santa Caterina d’Alessandria” del Cavalier d’Arpino e la “Santa Maria Maddalena penitente” attribuita a Paolo Veronese

Di notevole importanza inoltre, un “tesoro” di monete di bronzo risalenti al III sec. a. C. costituito da 75 pezzi emessi dalla Zecca di Roma, rara serie della prima monetazione romana, gli splendidi frammenti di un altorilievo in terracotta del III a. C., che rappresentano “Diana e Atteone” facenti parte del frontone di un tempio etrusco, un frammento dell’obelisco collocato a Montecitorio e un violino di Andrea Amati in legno di acero, realizzato fra il 1560 e il 1576.

Il percorso è arricchito da pannelli e didascalie in scrittura braille e da riproduzioni in rilievo delle opere per i non vedenti.

Foto: sito ufficiale dei Beni Culturali

Informazioni

Quando 
dal 13 Luglio 2021 al 4 Novembre 2021
POINT (12.4663838 41.9025166)
Contatti 
Sito web: 
www.castelsantangelo.beniculturali.it
Sito web: 
www.beniculturali.it/evento/il-mondo-salvera-la-bellezza-prevenzione-e-sicurezza-per-la-tutela-dei-beni-culturali
Orari 

Dal 13 luglio al 4 novembre 2021

INAUGURAZIONE: lunedì 12 luglio ore 17.00
ORARI: dal martedì alla domenica dalle 9.00 alle 19.30 (ultimo ingresso ore 18.30)
APERTURA MOSTRA AL PUBBLICO: martedì 13 luglio
CHIUSURA AL PUBBLICO: tutti i Lunedì

Share Condividi

Location

Il mondo salverà la bellezza?, Lungotevere Castello, 50
Lungotevere Castello, 50
41° 54' 9.0612" N, 12° 27' 58.9824" E

Media gallery

Node Json Map Block

Mappa interattiva

Scegli eventi e i servizi nelle vicinanze

Le tue utility