Il Ludus Magnus | Turismo Roma
Vivere Roma, scoprire Roma
Servizi turistici e offerta culturale
060608
Il tuo viaggio su misura

Social Block

You are here

Il Ludus Magnus

Gladiatori
Ludus Magnus

Nei pressi del Colosseo, tra via Labicana e via di San Giovanni in Laterano, si notano i resti del Ludus Magnus, la più grande delle palestre gladiatorie di Roma, costruito dall’imperatore Domiziano (81-96 d.C.).

La struttura fu eretta in funzione degli spettacoli da tenersi nell'Anfiteatro Flavio, ai cui sotterranei era collegata attraverso una galleria. Si componeva di un edificio rettangolare di almeno due piani, con al centro un cortile porticato. Intorno al cortile si aprivano delle celle destinate ad alloggio dei gladiatori e ai servizi per gli spettacoli; sono conservate le 14 celle del lato settentrionale, mentre all'angolo nord-occidentale del quadriportico, è stata restaurata una delle originarie quattro piccole fontane triangolari.

Gran parte delle strutture in opera laterizia erano originariamente rivestite con lastre marmoree delle quali in seguito vennero spogliate. L’elemento caratterizzante della struttura consiste in un anfiteatro in miniatura nel cortile, in cui si esercitavano i gladiatori. L’arena era circondata da una piccola càvea, destinata a contenere un numero limitato di spettatori.  

I resti del complesso furono scoperti nel 1937, ma solo una ventina d'anni dopo l'esplorazione fu completata; quelli attualmente visibili appartengono a una seconda fase del monumento, attribuita all’imperatore Traiano (98-117), nella quale il piano del Ludus venne rialzato di circa un metro e mezzo.

Oltre al Ludus Magnus, Domiziano fece costruire altre quattro caserme, il Ludus Gallicus, il Matutinus e il Dacicus, che presero il nome dal luogo d’origine dei gladiatori che vi alloggiavano.

Nelle immediate vicinanze del Ludus, si trovavano, inoltre, alcune strutture facenti parte di un vasto e articolato complesso funzionale al Colosseo: il Summum Choragicum (deposito dei macchinari scenici), il Saniarum (per il ricovero e la cura dei gladiatori feriti), lo Spoliarium  (luogo dove venivano i corpi dei gladiatori uccisi nell’arena venivano sistemati e spogliati dell’armatura) e gli Armamentaria (depositi di armi e officine di riparazione di armi e armature).

Informazioni

Indirizzo 
POINT (12.495008 41.890324)
Orari 

L'ingresso al monumento è consentito solo a gruppi accompagnati su prenotazione.
Max 30 persone a visita. La visita guidata, che è a cura di associazioni culturali, deve essere concordata direttamente con l'associazione culturale. Gruppi e associazioni culturali possono prenotare allo 060608 (tutti i giorni 9.00 - 19.00).

Chiuso lunedì, 1 gennaio, 1 maggio e 25 dicembre.

L'edificio è visibile anche dall'alto da via Labicana e via di S. Giovanni in Laterano.
Gli ambienti del sottocavea non sono agibili.

Contatti 
Email: 
info@060608.it
Prenotazione telefonica: 
060608 tutti i giorni ore 9.00-19.00
Sito web: 
www.sovraintendenzaroma.it/i_luoghi/roma_antica/monumenti/ludus_magnus
Share Condividi

Location

Il Ludus Magnus, Via Labicana
Via Labicana
41° 53' 25.1664" N, 12° 29' 42.0288" E

Per conoscere tutti servizi sull'accessibilità visita la sezione Roma accessibile.

Media gallery

Media gallery
Ludus Magnus

Node Json Map Block

Mappa interattiva

Scegli eventi e i servizi nelle vicinanze

Le tue utility