Vivere Roma, scoprire Roma
Servizi turistici e offerta culturale
060608
Il mio viaggio

Social Block

You are here

Verso il Piano strategico per il turismo di Roma

Futouroma 2019

Roma è una città iconica la cui offerta turistica si declina nei termini di ricchezza storica, artistica e culturale unica al mondo e nel 2018 è stato raggiunto il traguardo di  15 milioni di turisti nell’anno, una cifra in continuo aumento.

Questo grande risultato sottolinea il ruolo determinante di Roma in termini di flussi turistici, ma significa anche che bisogna continuare a lavorare, programmare e organizzare l’offerta turistica della città con l’obiettivo di garantire sempre maggiore qualità nell’accoglienza e nei servizi, in collaborazione con imprese e cittadini e quanti, da tutto il mondo, scelgono la Capitale per i loro viaggi e le loro vacanze.

Quest’offerta va studiata in rapporto al target dei flussi emergenti con il tramite di un’analisi scientifica che possa indirizzare scelte e interventi volti a trasformare il turista in repeater, perché Roma è una città che merita ben oltre una visita.

Per individuare gli strumenti e le strategie più idonee per fare di Roma l’eccellenza e del turismo e dell’accoglienza nel mondo, occorre dare vita a un percorso partecipato che conduca alla definizione di un piano strategico condiviso a breve, medio e lungo termine.

Nasce così il percorso FUTOUROMA - Verso il Piano strategico per il turismo di Roma con lo spirito di declinare, all’interno del territorio romano, quello già intrapreso a livello nazionale con il Piano Strategico del Turismo 2017- 2022 “Italia Paese per Viaggiatori”, con focus sugli stessi fattori chiave: sostenibilità, accessibilità, tecnologia digitale.

FUTOUROMA - Verso il Piano strategico per il turismo di Roma richiede il contributo fondamentale di tutti: protagonisti del settore, poli della ricerca e del sapere, istituzioni, enti, stakeholder, opinion leader e media, ma anche di trasporti, sanità, banche, commercio e tutti i servizi pubblici in generale, tenuto conto che il turismo è un sistema economico allargato.

Per questo saranno organizzati tavoli tematici a cui prenderanno parte associazioni di categoria, consorzi, ristoratori, operatori culturali, università nazionali ed internazionali e altri soggetti portatori di interessi collettivi a livello territoriale. In particolare le università daranno il proprio contributo tecnico scientifico attraverso analisi dati, statistiche e trend dello scenario economico e turistico a livello globale e nazionale, fondamentali per indirizzare le scelte strategiche in ambito turistico regionale.

Tappa fondamentale del processo partecipato è l’organizzazione di un Town-meeting per l'analisi delle maggiori tematiche attinenti il settore turistico.

Il “Piano Strategico” deve essere impostato su alcune direttrici:
•    Prodotti Turistici: con il passaggio da un modello di offerta di "destinazione" ad uno di motivazione ed esperienza, dalla logica del tema territoriale a quella del prodotto, a beneficio di un rinnovato turista, consapevole ed informato e che può organizzare in autonomia ogni parte della sua vacanza;
•    Infrastrutture: che definisce le azioni per favorire la mobilità turistica nel Lazio, in considerazione del fatto che le nostre destinazioni turistiche, per poter essere competitive sul mercato, nazionale ed internazionale, devono poter fruire di una rete di infrastrutture, anche digitali, che possano garantire una mobilità efficiente;
•    Turismo Digitale: per dare vita alla “sharing economy", o economia collaborativa;
•    Accoglienza e Capitale umano: per far crescere le destinazioni turistiche regionali in capacità di organizzazione, informazione ed accoglienza;
•    Promozione e Comunicazione: per definire azioni per organizzare e praticare un marketing integrato e creare economie di scala;
•    Governance partecipata: per la costruzione di un osservatorio regionale per il turismo, azioni di comunicazione interna, al fine di favorirne la condivisione a livello regionale, e azioni per il monitoraggio e la valutazione del piano.

Le risultanze dell'intero percorso progettuale, opportunamente riportate in uno specifico documento di sintesi, costituiranno l’ossatura del nuovo Piano strategico per Roma 2019-2025.

Media gallery

Le tue utility