Roma nella camera oscura. Fotografie della città dall’ottocento a oggi | Turismo Roma
Vivere Roma, scoprire Roma
Servizi turistici e offerta culturale
060608
Il tuo viaggio su misura

Social Block

You are here

Roma nella camera oscura. Fotografie della città dall’ottocento a oggi

Roma nella camera oscura
Rovine dell'acquedotto Claudio
Archeologi al Foro Romano
La famiglia reale di Napoli esule a Roma
Quadro vivente

Il Museo di Roma a Palazzo Braschi presenta circa 320 immagini provenienti dal proprio Archivio Fotografico per celebrare, con uno straordinario excursus negli ambiti più significativi della storia fotografica della Capitale prima dell’avvento del digitale, i 180 anni della nascita ufficiale della fotografia con la mostra “Roma nella camera oscura. Fotografie della città dall’Ottocento a oggi”.

Il percorso della mostra si sviluppa cronologicamente dagli esordi della fotografia a Roma, attraverso le epoche che videro mutarne sempre più radicalmente il volto, per giungere, senza soluzione di continuità, fino ai nostri giorni, con l’opera di artisti viventi e il loro profondo rapporto con la città, senza dimenticare il lavoro dei tanti artisti anonimi che, in occasione di questa rassegna, potrà essere, per la prima volta, valorizzato.

Nove sezioni tematiche che raccontano l’affascinante evoluzione della fotografia a Roma.
“Sperimentare con la luce” indaga la nascita e progressi della fotografia in cui si alternano il dagherrotipo, la carta salata e l’albumina, esplorati dai primi fotografi – Giacomo Caneva, Frédéric Flachéron, Eugène Constant, Alfred-Nicolas Normand, James Anderson, Robert MacPherson –, veri pionieri che si spostavano tra città e campagna con ingombranti attrezzature, spesso accompagnati da pittori, ponendosi in piena continuità con l’arte del proprio tempo.
“Documentare l’Antico” esplora il fondamentale rapporto tra Roma e l’antico e, insieme con “Percorsi tra le rovine”racconta come la nuova tecnica sia stata presto utilizzata anche nell’indagine archeologica, incentrata fin dagli esordi sulle vestigia classiche e sui principali monumenti della città.
Le immagini di “Centro della cristianità”, incentrate quasi esclusivamente sul simbolo per eccellenza della cristianità, ritraggono la Basilica di San Pietro nei suoi aspetti più caratteristici: quello più solenne e ufficiale, con la grandiosa cupola michelangiolesca che sovrasta la città e il cui armonioso profilo è ormai entrato nell’immaginario collettivo dei romani e quello della sua anima quasi “familiare” degli scorci più nascosti di vita quotidiana tra le mura vaticane, nelle grandi riunioni di piazza nell’attesa di eventi storici o semplicemente della benedizione papale.
“Vie d’acqua”: l’indissolubile rapporto tra Roma, il suo fiume, le sue fontane monumentali e gli acquedotti, viene raccontato attraverso una serie di immagini che ne raffigurano il profondo condizionamento operato nei secoli dalla presenza dell’acqua.
“Un eterno giardino” in cui l’immenso patrimonio naturalistico di Roma viene documentato attraverso i suoi opulenti parchi e giardini.
“La nuova capitale”. Questa sezione mostra i piani regolatori dalla città di fine Ottocento alla città moderna, e le trasformazioni urbanistiche che nei secoli ne hanno mutato il volto per adattarla, di volta in volta, alle sue differenti vesti: capitale d’Italia, palcoscenico del regime fascista, città moderna.
La vivacità della città viene espressa in “Occasioni di vita sociale” dove la quotidianità della vita romana, nella sua evoluzione storica, è fotografata sia negli eventi celebrativi e ufficiali, sia nelle occasioni più popolari dei mercati o delle feste.
“Attraverso lo specchio” propone, in una suggestiva presentazione, negativi ottocenteschi retro-illuminati su lastra di vetro .
Il percorso si chiude nelle sale al pianterreno con la sezione “Ritratti” dedicata alla fotografia di figura, con ritratti di personaggi famosi, modelli in posa e interni di studi d’artista ottocenteschi, ma anche con tableaux vivants, i “quadri viventi” di grande fortuna tra fine Ottocento e primo Novecento, che sottolineano ulteriormente il rapporto di stretta complementarietà affermatosi anche a Roma tra fotografia e pittura.

Infine, celebri performance di artisti, come quelle di Joseph Beuys e Keith Haring, sono documentate in lavori fotografici specifici, e importanti committenze da parte del Comune di Roma arricchiscono il patrimonio fotografico civico con le immagini della città colte attraverso lo sguardo di alcuni dei più grandi fotografi del nostro tempo, quali Gianni Berengo Gardin, Gabriele Basilico, Luigi Ghirri, Mario Cresci, Roberto Koch.

Gli studenti della Scuola di fotografia della Rome University of Fine Arts (RUFA), coordinati da tre docenti, realizzeranno un’installazione che, con l’uso di video originali, voci e suoni della metropoli, farà rivivere la vita culturale della capitale attraverso i suoi protagonisti, da Pasolini a de Chirico, da Remo Remotti a Schifano.

La mostra è inoltre accompagnata da una serie di conferenze e workshop su tematiche specifiche.

Informazioni

Quando 
dal 27 Marzo 2019 al 22 Settembre 2019
Dove 
POINT (12.472846 41.897028)
POINT (12.4730975 41.8977819)
Contatti 
Sito web: 
www.museodiroma.it/mostra-evento/roma-nella-camera-oscura-fotografie-della-citt-dall-ottocento-oggi
Orari 

Dal 27 marzo 2019 al 22 settembre 2019
dal martedì alla domenica ore 10.00-19.00 la biglietteria chiude alle ore 18.00
Giorni di chiusura: lunedì (ad eccezione di lunedì 22 aprile 2019 - Pasquetta - in cui il museo sarà aperto al pubblico) e 1 maggio
N.B. per eventuali aperture e/o chiusure straordinarie consultare la pagina dedicata agli Avvisi

 

Giorni di chiusura 
Lunedì
Share Condividi

Locations

Roma nella camera oscura. Fotografie della città dall’ottocento a oggi, Piazza di San Pantaleo, 10
Piazza di San Pantaleo, 10
41° 53' 49.3008" N, 12° 28' 22.2456" E
Roma nella camera oscura. Fotografie della città dall’ottocento a oggi, Piazza Navona, 2
Piazza Navona, 2
41° 53' 52.0152" N, 12° 28' 23.1528" E

Media gallery

Media gallery
Rovine dell'acquedotto ClaudioArcheologi al Foro RomanoLa famiglia reale di Napoli esule a RomaQuadro vivente

Node Json Map Block

Mappa interattiva

Scegli eventi e i servizi nelle vicinanze

Le tue utility