Vivere Roma, scoprire Roma
Servizi turistici e offerta culturale
060608
Il tuo viaggio su misura

Social Block

You are here

Il Ciclo della vita. Nascere e rinascere in Etruria

Il Ciclo della vita. Nascere e rinascere in Etruria

La rappresentazione e la percezione del susseguirsi degli eventi che compongono la vita umana sono al centro della mostra organizzata al piano nobile del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia. La collaborazione con la Fondazione “San Camillo-Forlanini”, con il Museo di Storia della Medicina e con il Polo Museale dell’Università di Roma “La Sapienza” permette non solo di indagare lo stretto legame tra la vita e la morte nell’immaginario delle genti dell’Italia antica ma anche di istituire interessanti raffronti tra l’universo etrusco e l’attualità.

Bambini in fasce, una testa di fanciulla con il taglio dei capelli che precedeva le nozze, un giovane in procinto di sposarsi e un’urna cineraria con un seno femminile popolano così le vetrine delle sale cinquecentesche accanto a strumenti di epoche più recenti, come un tiralatte settecentesco e un forcipe dell’Ottocento. Le numerose testimonianze archeologiche databili a partire dal VII secolo a.C. ci mostrano le forme assunte dalla religiosità popolare e l’importanza che alcuni passaggi fondamentali rivestivano già in epoche remote: il racconto è affidato ai doni offerti alle divinità, custodi delle nozze e della fertilità che, insieme alla fecondità della terrà, era alla base della sopravvivenza della specie. Ecco così le bambole in terracotta lasciate dalle giovani a segnare la fine dell’infanzia e l’ingresso nella vita adulta come future madri. Oppure gli amuleti dei giovani uomini, prima della loro entrata nel foro. Non mancano ex voto che riproducono uteri e genitali maschili, che testimoniano le conoscenze approfondite degli etruschi in ambito medico.

La riflessione sull’ineluttabile destino di ogni uomo si spinge poi inevitabilmente a toccare i temi della malattia, della vecchiaia e della morte. Prestigiosi vasi destinati al consumo del vino nei banchetti aristocratici ci narrano i vani sortilegi della maga Medea per soddisfare il sogno dell’eterna giovinezza inseguito da Giasone, dell’impossibilità di Eracle di sconfiggere la Vecchiaia, dell’immortalità raggiunta da Arianna attraverso la fedeltà dell’amore coniugale di Dioniso o dallo stesso Eracle quale premio per il suo spendersi a favore dell’umanità. I due poli estremi della vita, la nascita e la morte, si fondono così in un percorso espositivo ricco di suggestioni.

Informazioni

Quando 
dal 13 Giugno 2019 al 6 Ottobre 2019
POINT (12.477759 41.918748)
Contatti 
Acquisto online: 
www.tosc.it
Email: 
mn-etru@beniculturali.it - mbac-mn-etru@mailcert.beniculturali.it
Facebook: 
www.facebook.com/VillaGiuliaRm/
Fax: 
+39 06 3202010
Sito web: 
www.villagiulia.beniculturali.it
Telefono: 
063226571-06 3201706-063201951
Twitter: 
http://twitter.com/VillaGiuliaRm
Orari 

13 giugno - 6 ottobre 2019
Mar-dom ore 9.00-20.00 (la chiusura delle sale inizia dalle 19.15 e le sale saranno chiuse alle 19.30)
Chiuso lunedì

La biglietteria chiude alle ore 19.00

Giorni di chiusura 
Lunedì
Share Condividi

Location

Il Ciclo della vita. Nascere e rinascere in Etruria, Piazzale di Villa Giulia, 9
Piazzale di Villa Giulia, 9
41° 55' 7.4928" N, 12° 28' 39.9324" E

Media gallery

Node Json Map Block

Mappa interattiva

Scegli eventi e i servizi nelle vicinanze

Le tue utility